• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11

quaresima

 

Il vero digiuno sta nel dividere il pane con l'affamato,
nell'ospitare i miseri, i senza tetto,
nel vestire uno che vedi nudo, 
senza trascurare i tuoi parenti. 

Giovedì 22 Febbraio 2018

benvenuti ...

... nel sito dell'antico Priorato cluniacense di  s. Egidio in Fontanella, ora Cappella vescovile. La comunità cattolica che vive nella terra bergamasca, insieme al suo Vescovo Francesco, vi saluta con semplicità e cordialità.
Sono passati più di novecento anni da quando Alberto da Prezzate fondò la chiesa di S. Egidio e il monastero benedettino adiacente. Le generazioni si sono susseguite nello scorrere dei secoli, come le stagioni, come gli eventi della piccola e grande storia degli uomini. Eppure mai han cessato di risuonare nella quiete del chiostro e all'ombra delle possenti mura di questa chiesa i passi dei viandanti. Qui sono passati uomini, con il loro carico di gioie e dolori, per rivolgere una preghiera, chiedere un aiuto, ascoltare la Parola, respirare la presenza dell'Assoluto. Nel cuore della collina, tra pietre sacre e preziosi silenzi cari al santo papa Giovanni e al poeta padre Davide Turoldo, qui sarete i benvenuti, qui dove tutto parla del Dio Trinitario Padre, Figlio e Spirito Santo, e del Crocifisso Risorto, che accoglie i passi di tutti e ciascuno. Qui, ci si fa tua compagnia, fraternamente, in questo angolo di storia che percorriamo insieme. Questa è la casa del Signore, questa è casa tua: grazie per essere qui tra noi e buon viaggio!

il Rettore

  • L' angolo

     Albero secco 
    Un albero secco
    fuori dalla mia finestra
    solitario
    leva nel cielo freddo
    i suoi rami bruni:
    Il vento sabbioso la neve e il gelo
    non possono ferirlo.
    Ogni giorno quell'albero
    mi dà pensieri di gioia,
    da quei rami secchi
    indovino il verde a venire.
    (W. Ya-p'ing) 


    Via Crucis dell'oggi
    Leggi tutto
  • 1
  •  il cammino di Quaresima

     Diario 
    :::: per l'ospitalità a sant'Egidio in Fontanella: animatori di gruppi parrocchiali, giovanili e adulti, possono trovare qui un luogo di silenzio operativo; perciò si privilegia la loro presenza rispetto a quella di bambini o ragazzi, anche perché i ridotti spazi della Rettoria non si confanno alle esigenze di moto dei più piccoli ::::  
    ::: per contatti vedi sotto nel riquadro "informazioni" :::: 
    Martedì 20 febbraio, nel pomeriggio: accolti dal saluto del Rettore fanno visita guidata all'Abbazia una cinquantina di aderenti al gruppo anziani della parrocchia di San Bernardo alla Comasina - Milano, accompagnati dal parroco don Aurelio.   >>>   Domenica 18, nella sera. I giovani del Vicariato dell'Isola accompagnati dai loro curati si ritrovano in Abbazia per un momento di preghiera all'inizio della Quaresima.   >>>   Da sabato 17 a domenica 18 ospitiamo in accoglienza una ventina di ragazzi dell'Agesci Lombardia accompagnati dall'assistente don Manuel, in cammino di preparazione al pellegrinaggio verso Santiago di Compostela della prossima estate.   >>>   Venerdì 16, mattinata di filosofica riflessione per una trentina di operatori della Fondazione Emilia Bosis, associazione attiva nell'assistenza a soggetti in fragilità psichiatrica.   >>>   Per l'intera settimana dal 12 al 16 ospitiamo in accoglienza don Luca e don Alessandro, sacerdoti della diocesi di Milano in ritiro silenzioso e orante.   >>>   Nel fine settimana dal 10 all’ 11 febbraio le ragazze del gruppo Scout d'Europa di Albino, in cammino lungo i sentieri del Monte Canto,sono ospiti della nostra accoglienza.   >>>   Nel primo pomeriggio di sabato 10, sono in numerosi ad accogliere l'invito di Promoisola per una visita guidata alla nostra Abazia.   >>>   Nel pomeriggio di giovedì 8 il gruppo anziani delle parrocchie di Cambiago e Gessate, accompagnati dal parroco don Matteo sono accolti dal saluto del Rettore, e poi dalla visita guidata alla storia e all'architettura della nostra Abbazia.   >>>   Mercoledì 7 , mattinata di ritiro per i sacerdoti del vicariato MapelloPonte.   >>>   Nel fine settimana dal 3 al 4 febbraio ospitiamo in accoglienza una ventina di animatori dell'associazione Tenda del Magnificat per due giorni di preghiera e riflessione.   >>>   Domenica 4, come ogni anno don Emilio Gnani, sacerdote della diocesi di Milano, riunisce la famiglia per una Messa a ricordo dei parenti defunti. A seguire pranzo condiviso nel salone grande della Rettoria per una cinquantina di persone.   >>>   Sabato 3, nel tardo pomeriggio. Momento di riflessione per il gruppo under40 della parrocchia di Fontana in Bergamo Città. A guidarli il parroco don James.

    Leggi tutto
  • 1
  • daQui

    Cittadini - Il proverbio è non è virale come dovrebbe, in tempi che viviamo: se per virale intendiamo il diffondersi particolarmente veloce e capillare, come invece avviene per ben altre cose molto meno sapienziali. Come, ad esempio, è rilevato dai dati drammatici che evidenziano il diffondersi di una dialettica della violenza che viaggia soprattutto online. Eppure, se c’è una certezza in questa vigilia incerta di elezioni, dovrebbe finalmente disturbare, e per tempo, l’antico proverbio che risale sino a una rivisitazione di un verso dantesco: chi è causa del suo mal, pianga se stesso. C’è stata la Brexit, per dire. E l’elezione del nuovo capo della Casa Bianca. Lì molti giovani non sono andati a votare. Gli stessi che, il giorno dopo, si sono messi in piazza a contestare l’una cosa e l’altro. Il doveroso “dove eravate” nel momento della decisione non è l’eco del “ve l’avevamo detto”, o almeno non solo. Persino il vangelo potrebbe avvertire: vi suonavamo il flauto e non avete ballato, vi chiamavano a decidere e vi siete sottratti. Colpa di Internet, che dà a tutti la possibilità di esserci senza esserci? Qualcuno, tanti, credono non sia più possibile fare a meno di internet; ma proprio per questo “bisogna capire che non ci può più essere distinzione tra un comportamento online e offline”, tra lo stare alla finestra e lo scendere in piazza. Le conseguenze sono sempre reali: instabilità, avventurose voglie del proviamo anche questa, incapacità di un realismo che tenga conto di una democrazia che per quanto ammalata, non può essere abbandonata nel suo letto di insufficienze. A fronte di richieste impossibili, e di promesse inattuabili occorre sapersi determinare verso chi riesce a stare dentro schemi possibili, per quanto insoddisfacenti. Tutti vorremmo la perfezione, ma ce la vogliamo riconoscere l’imperfezione come connaturale all’essere umani? E dunque la gradualità, e dunque la progressione: che non è il progresso così come lo intendiamo da troppi decenni – sempre avanti, sempre di più - ma un processo, che è avanzamento e soste. Che è giudizio. Scegliere la solidarietà, e chi meglio la propone, è l’agire responsabile di un cristiano che sia un cittadino affidabile. Perché la solidarietà è il comandamento primo e

    Leggi tutto
  • 1
  • INFORMAZIONI UTILI

    Attilio Bianchi, rettore

    La chiesa abbaziale
    è aperta dalle 8 del mattino fino al calar del sole.

     La Domenica, e nelle feste del Signore e dei Santi, l'Eucarestia si celebra in Abbazia alle ore 10,30.

    Per richieste personali al Rettore:
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. telefono: 035.4362202 (preferibilmente il mattino dalle 7,30 alle 8,30).

    Per uso degli spazi della Rettoria:
    telefonare o mandare sms al 339.3765458 o inviare mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • INFORMAZIONI UTILI

    ACCOGLIENZA GRUPPI

    Apertura: tutto l'anno.
    Attività: Esercizi Spirituali, Ritiri, Giornate di Spiritualità, Convegni. Ci si può far guidare o da propri referenti o dal rettore dell’Abbazia.Tipologia ospiti: sacerdoti, diaconi, religiose/i, giovani e adulti laici.

    Ricettività: 20 posti letto disposti in: 1 camera singola, 1 camera a 5 posti letto singoli, 1 camera a 7 posti letto a castello. Una camera è dotata di servizio privato, le restanti camere sono dotate di servizi in comune.

    Servizi: ogni giorno, possibilità di celebrazioni per gruppi.

    Casa non attrezzata per accoglienza disabili.

  • INFORMAZIONI UTILI

    SACRAMENTI
    Per disposizione vescovile in questa chiesa ordinariamente non si celebrano sacramenti di battesimo e matrimonio, se non per le persone residenti nella parrocchia_

    COME RAGGIUNGERCI:
    • auto e bus privati trovano parcheggi su via Fontanella alta e/o via Reg. Teoperga
    • treno (la stazione più vicina, Terno, dista 4 Km)
    • bus pubblici (la fermata si trova a 2 km)

    PER DONAZIONI:
    Rettoria s. Egidio
    Cassa rurale BCC di Treviglio - fil. Sotto il Monte Giov XXIII
    IT34 O 08899 61440 00000 0370654


  • 1
  • 2
  • 3
  •  Il Vangelo
    secondo santa Marta

    142.  Noi non siamo né eterni né effimeri: siamo uomini e donne in cammino nel tempo, tempo che incomincia e tempo che finisce. E questo ci fa pensare che è buono pregare e chiedere la grazia del senso del tempo per non diventare imprigionati dal momento che è sempre chiuso in se stesso, nel labirinto egoistico del presente.

    Leggi tutto
  • contrAppunti
    di belle notizie
    amare la vita - Bea aveva una malattia così rara da non avere nome. Gambe e braccia paralizzate. Questa magnifica bambina, teneva gli occhi spalancati sul mondo. Amava. Semplicemente. Voleva diventare dottoressa. O pattinatrice. Non aveva ancora deciso. Bea è morta la sera di San Valentino. Perché la sua è una storia d’amore. Di colpo, una stupida festa del marketing ha avuto senso. «È volata a abbracciare la sua mamma» ha detto il suo papà. Insegnaci a essere vivi davvero. Come eri viva tu, Piccola Grande Bea. (A. Boralevi )

    Leggi tutto
  • 1

Chi è on line

Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online